Al via MILANO PLASTIC FREE

Anche Milano dice no alla plastica!
Con un ordine del giorno dei consiglieri Patrizia Bedori e Carlo Monguzzi votato in consiglio comunale il 22 novembre 2018, Milano sceglie di intraprendere la strada dell’abbandono della plastica usa e getta e lancia la campagna MilanoPlasticFree.

L’iniziativa sperimentale voluta dall’Amministrazione, in collaborazione con Legambiente e Confcommercio Milano, per sensibilizzare gli esercizi commerciali, i bar e i ristoranti presenti in via Borsieri, via Thaon de Revel (Zona isola), Via Ornato, Via Graziano Imperatore (zona Niguarda) e i loro relativi clienti ad abbandonare le plastiche monouso come bicchieri, posate, piatti, sacchetti e altri contenitori a favore di materiali alternativi, riciclabili e facilmente riutilizzabili. L’invito ad aderire alla rete 'Milano Plastic Free' è esteso a tutti gli esercizi e locali pubblici milanesi che potranno contattare Legambiente per ricevere le informazioni e chiarire i dubbi sulle azioni da intraprendere, e farlo prima che diventi un obbligo europeo. 
Grazie a questa sperimentazione Milano si porta avanti in vista dell'applicazione della direttiva dell’Unione europea che dal 2021 vieterà l’utilizzo delle plastiche usa e getta non degradabili. La collaborazione con Legambiente e con gli operatori commerciali di Niguarda e Isola   consentirà di promuovere atteggiamenti e comportamenti virtuosi capaci di modificare le abitudini dei consumatori e dei cittadini.
Per anni si è pensato che il destino delle plastiche dipendesse dalla buona organizzazione di raccolta e separazione dei rifiuti, oggi è chiaro che gli sforzi devono essere concentrati anche sulla riduzione dell'usa-e-getta e sulla sostituzione delle plastiche a perdere con materiali alternativi, quali le bioplastiche, con cui realizzare oggetti analoghi per prestazioni ma perfettamente biodegradabili. Le alternative ci sono, è urgente lavorare per il cambiamento nelle abitudini dei consumatori.
Gli esercizi aderenti riceveranno la vetrofania disegnata ad hoc per l’occasione. I volontari, insieme a ogni esercente, analizzeranno la tipologia e i consumi di plastica all’interno di ogni singola attività e proporranno in alternativa l’adozione di prodotti capaci di assolvere al medesimo uso ma più rispettosi dell’ambiente.  La campagna prevede anche azioni di sensibilizzazione: materiali informativi ad hoc consentiranno ai clienti di saperne di più sugli stili di consumo sostenibili e adottare comportamenti corretti nello smaltimento delle plastiche biodegradabili.

Il portale utilizza cookie per migliorare la navigazione e consente l'utilizzo di cookie anche di terze parti.

Cliccare su "Approvo" per chiudere il banner e accettare l'utilizzo dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo